Regione Veneto

LOTTA ALLE ZANZARE - CAMPAGNA DI PREVENZIONE e ORDINANZA

Pubblicata il 23/07/2019
Dal 01/05/2019 al 31/10/2019

Nel nostro territorio abbiamo due specie principali di zanzara: la zanzara comune (Culex pipiens) e la “zanzara tigre” (Aedes albopictus). Entrambe sono ben adattate all’ambiente urbano e sono anche portatrici di malattie per l’uomo (come West Nile, Dengue, Chikungunya) e per gli animali domestci.
La zanzare tigre punge prevalentemente nelle ore diurne e si rifugia tra la vegetazione (siepi e cespugli) mentre la zanzare comune è attiva soprattuto dal tramonto all’alba.
Anche se non è possibile eliminare tutte le zanzare dal territorio, si possono assumere degli accorgimenti tanto semplici quanto efficaci per ridurre drasticamente il loro proliferare, nel rispetto dell’ambiente e della salute.
A tal fine è stata emessa l'Ordinanza del Sindaco n.14 del 24.04.2019, consultabile in fondo a questa pagina o su questo sito alla sezione "Albo Pretorio".

PREVENZIONE
COSA FA IL COMUNE
Nel Comune vengono effetuatti regolarmente interventi di disinfestazione per contenere la diffusione di zanzare.
L’intervento antilarvale, ripetuto da aprile a ottobre, ha lo scopo di ridurre il numero di larve presenti nelle acque di fossati, scoli, tombini, caditoie ed altri luoghi, presenti sul suolo pubblico, soggetti a ristagno: tali interventi sono i più importanti in quanto la prevenzione è la migliore arma contro la diffusione delle zanzare.
Esistono inoltre trattamenti contro le forme adulte (adultcida), effetuate mediante la nebulizzazione di insetticidi sulla vegetazione, che hanno lo scopo di diminuire la popolazione delle zanzare sviluppatasi da ristagni di acque privi di interventi antlarvali (generalmente aree private). Questi interventi vengono limitati solo in occasione di eventi pubblici, ma hanno limitata efficacia e risultano rischiosi per la popolazione e nocivi per la api.
COSA DEVE FARE OGNI CITTADINO
● Eliminare i sottovasi e, dove non è possibile, evitare il ristagno d’acqua al loro interno
● Non lasciare gli annaffiatoi e i secchi con l’apertura rivolta verso l’alto
● Svuotare giornalmente e tenere puliti gli abbeveratoi e le ciotole per l’acqua degli animali domestici
● Non lasciare le piscine gonfiabili e altri giochi in giardino pieni d’acqua
● Coprire le cisterne e tutti i contenitori dove si raccoglie l’acqua piovana
● Controllare periodicamente le grondaie mantenendole pulite e non ostruite
● Pulire accuratamente caditoie e tombini e trattarli con un prodotto larvicida
● Tenere pulite fontane e vasche ornamentali, eventualmente introducendo pesci rossi che sono predatori delle larve di zanzara.

TRATTAMENTI DEI CITTADINI IN AREA PRIVATA
● Per combattere le larve: introdurre nei tombini prodotti specifici, osservando le modalità d’uso. Sono consigliati prodotti a base di I.G.R. (regolatori di crescita), di Bacillus thuringiensis o Polidimetlsiloxano (PDMS silicone).
Per l’acquisto rivolgersi a: farmacie, vivaisti, consorzi, ferramenta e negozi specializzati.

● Per combattere le zanzare adulte: sono consigliate piretrine naturali o piretroidi, a base acquosa, preferendo quelli a tossicità più bassa.
I prodotti adultcidi, utlizzatti sulla vegetazione hanno limitata efficacia nel tempo e comportano alcuni rischi per le persone e animali domestci oltre ad essere nocivi per insetti utili come le api. Meglio quindi prevenire effetuando i trattamenti larvicidi!

● In caso di necessità rivolgersi a ditte specializzate per trattamenti.

FEBBRE WEST NILE
Malatita trasmessa dalla zanzara comune a causa del virus West Nile, ormai endemico. Le zanzare si infettano pungendo gli uccelli e possono trasmetterlo ad ospiti accidentali come il cavallo e l’uomo. L’uomo, anche se infetto, non è in grado di trasmettere il virus alle zanzare o ad altre persone. Quindi qualsiasi persona infetta non è contagiosa.
Sintomi: asintomatica nell’80% dei casi, altrimentti si manifesta con febbre sopra i 38,5°C, dolori muscolari e alle articolazioni, cefalea, confusione, nausea, vomito, sfoghi cutanei. I sintomi più gravi si presentano in media a meno dell’1% delle persone infette.
Per maggiori info: Istituto Zooprofilattico htps://www.izsvenezie.it/west-nile-virus-veneto-facciamo-chiarezza/

Indicazioni utili per contenere la diffusione di zanzare
Scelta e corretto utilizzo dei repellenti cutanei per zanzare (Scarica il foglio illustrativo da qui Guida all'uso dei repellenti antizanzare)

 


Allegati

Nome Dimensione
Allegato VolantinoLottaZanzare2019_rev1.pdf 121.69 KB
Allegato ordinanza_n_2019-14generale.pdf 579.86 KB


Facebook Google+ Twitter
torna all'inizio del contenuto